Rapporto ISTISAN 21/1 sulla radiologia interventistica. Indicazioni operative per l’ottimizzazione della radioprotezione nelle procedure di radiologia interventistica. Aggiornamento del rapporto ISTISAN 15/41.

Aggiorna il precedente Rapporto 15/41. Definisce le procedure di radiologia Interventistica, l’attività complementare, le figure professionali coinvolte ed i relativi livelli di responsabilità. La responsabilità dell’atto radiologico anche complementare e della dose somministrata al paziente, declinata dai principi di giustificazione, ottimizzazione, valutazione clinica dei risultati e cooperazione tra specialisti, tecnici di radiologia ed infermieri. La radioprotezione di pazienti ed operatori ed i controlli di qualità

Documento intersocietario AIFM AIMN AINR SIRM 2020. Raccomandazioni intersocietarie per la comunicazione della classe di dose (D. Lgs. 101 – art. 161 c.5-6).

Riporta le indicazioni pratiche delle Società Scientifiche di area radiologica per l’inserimento della classe di dose nei referti radiologici e di medicina nucleare previsto dall’art. 161 c. 5,6 del D.Lgs. 101/2020.

Documento SIRM 2020. La Radiologia nelle reti dell’emergenza/urgenza: organizzazione, dotazione di personale e tecnologica

Con riferimento ai criteri introdotti con il DM 70/2015 definisce i criteri tecnologici strutturali ed organizzativi delle UOC e UOSD di Radiologia Diagnostica ed Interventistica per l’area dell’emergenza, fissando anche le dotazioni minime di personale. Nel Documento si illustra anche la proposta societaria di ricollocamento dei centri di riferimento per rete trauma in relazione alle linee isocrone temporali di accesso.

Rapporto ISTISAN 20/22. Livelli diagnostici di riferimento per la pratica nazionale di radiologia diagnostica e interventistica e di medicina nucleare diagnostica. Aggiornamento del rapporto ISTISAN 17/33

Aggiorna il precedente Rapporto 17/33 alla luce della pubblicazione ufficiale del DL.vo 101/2020 in attuazione della Direttiva 2013/59/Euratom. Fornisce indicazioni sulle modalità di individuazione dei Livelli Diagnostici di Riferimento (LDR) nazionali, considerati uno strumento importante per l’ottimizzazione della radioprotezione del Paziente e utile per identificare pratiche diagnostiche potenzialmente rischiose dal punto di vista dell’esposizione del Paziente