Un anno di SIRM: il 2021 sta per finire, ecco come è andato per noi.

Care Socie, cari Soci,

Con l’occasione delle festività natalizie, ci tengo a fare un bilancio del mio primo anno di Presidenza, un anno intenso e ricco di sfide che ha reso ancora più evidente il valore di essere Radiologo oggi e di far parte di una Comunità Scientifica così estesa e attiva.

La mission della formazione e aggiornamento dei Radiologi è stata pienamente soddisfatta con l’organizzazione di ben
235 Webinar da parte di tutte le Sezioni di Studio, su argomenti che hanno spaziato sui diversi ambiti specialistici della nostra disciplina. La partecipazione ai Webinar nel 2021 è stata elevatissima (oltre 87 mila partecipanti contro i 15.173 nel 2020) dando al contempo un segno tangibile della presenza di SIRM e contribuendo a far sentire il Radiologo membro di una vasta comunità di Colleghi e professionisti. In una parola, rafforzando il legame di appartenenza dei Radiologi alla loro Società Scientifica di riferimento. Oltre ai webinar, un ruolo importante ha avuto la formazione a distanza (FAD), realizzata attraverso il sito web e puntando sugli articoli editi sulla nostra stampa societaria e su Corsi basati sulla normativa di interesse radiologica.
Questa attività ha messo a disposizione di tutti i Soci, gratuitamente e on line, ben oltre i 50 crediti del fabbisogni formativo annuale dell’obbligo ECM.

Oltre all’attività via web, a inizio 2021 abbiamo fatto una scommessa: progettare per la seconda metà dell’anno 13 eventi in presenza, Convegni Congiunti delle Sezioni di Studio e dei gruppi regionali, in fase pandemica e nel rispetto dei protocolli Covid19. L’evento di gran lunga più importante è stato il Convegno congiunto di Rimini, in ottobre, che ha avuto numeri di partecipazione dei radiologi e degli espositori tali da renderlo quasi un Congresso Nazionale (oltre 2000 partecipanti); ma anche tutti gli altri convegni congiunti di Sezioni di Studio e Gruppi Regionali, organizzati in condizioni di sicurezza e rispettando le normative vigenti in termini di distanziamento e sanificazione, sono stati molto partecipati, al massimo della presenza consentita. Ovunque si è percepito l’entusiasmo per il ritrovarsi e confrontarsi in presenza.

L’attività editoriale vede ancora la Società fortemente impegnata nella promozione delle riviste ufficiali. È bene ricordare il prestigiosissimo risultato ottenuto dalla nostra rivista principale, La Radiologia Medica, che ha raggiunto quest’anno l’IF di 3,469, per la prima volta nella sua storia ultracentenaria, e si colloca quindi nel secondo quartile tra le riviste scientifiche di settore. È un risultato di cui essere orgogliosi, perché testimonia il grande valore della ricerca scientifica in Italia e l’attrattività della nostra rivista per ricercatori internazionali. Anche le altre due riviste, il Journal of Radiological Review e Il Radiologo, hanno adempiuto completamente al loro ruolo di formazione e informazione, anche sugli argomenti di carattere più professionale.

La preparazione e la pubblicazione di Documenti, Statement Societari, Position Paper, è di fondamentale importanza per fissare le regole e stabilire le indicazioni di buona condotta indispensabili per i radiologi nell’esercizio della professione e anche nella programmazione a fini gestionali. Cito fra tutti, quest’anno, i Documenti sulla Radiologia Interventistica, sui mezzi di contrasto generici, sull’autopsia virtuale e i documenti Intersocietari in collaborazione con AIFM sulla Radiologia Domiciliare e sulla Comunicazione della classe di dose.

Tra le attività che maggiormente hanno caratterizzato quest’anno di Presidenza, vi è l’istituzione della Commissione Donne Radiologo; la commissione, che si avvia a diventare un organismo permanente della Società, nasce con lo scopo di avvicinare quanto più possibile le Colleghe alla SIRM e alla vita associativa, nell’intento di accrescere il loro impegno e la partecipazione delle donne, che ormai rappresentano quasi il 50% dei nostri Soci. Anche qui sono stati organizzati eventi, webinar, newsletter che hanno riscontrato grande interesse in tutti gli iscritti.

Ancora, sono stati seguiti con attenzione i rapporti internazionali della SIRM, con incontri bilaterali e trilaterali con le Società Francese, Spagnola, Giapponese, Cinese, Coreana e infine con l’RSNA, allo scopo di accrescere la visibilità dei Radiologi Italiani nella comunità internazionale e di concordare iniziative comuni per rafforzare la nostra visione su tematiche cruciali della nostra professione, quali ad esempio la teleradiologia, l’intelligenza artificiale, la collaborazione multidisciplinare e di team.

I lavori di preparazione del 50° Congresso Nazionale SIRM, che si terrà a Roma dal 6 al 9 ottobre 2022, nella prestigiosa sede della Nuvola all’EUR, e che, pandemia permettendo, potrà essere il vero Congresso della ripartenza, dopo 4 anni da Genova 2018, della nostra vita Societaria e della visibilità di tutto il nostro mondo professionale, culturale, dell’Industria di settore, rispetto a Istituzioni, media, e gli stessi cittadini che si rivolgono a noi per l’assistenza.

La comunicazione societaria, in primo luogo attraverso il sito sirm.org che è stato ripensato profondamente e rinnovato in una veste grafica moderna, vuole essere più fruibile e vicina ai soci. Il sito ora è continuamente aggiornato, contiene tutte le novità importanti per la vita societaria, delle Sezioni e Gruppi regionali, tutta l’offerta formativa, le riviste, ma anche aspetti vitali per la nostra professione, con normative e documenti importanti, una sezione concorsi per essere aggiornati sulle opportunità di lavoro. Oltre al sito, la comunicazione è stata implementata e modernizzata con l’apertura di canali Social dedicati della SIRM, tra cui LinkedIn, Facebook, Twitter, Youtube, i quali vengono costantemente aggiornati con notizie, comunicazioni e quanto di interesse per i Soci, soprattutto nell’ottica di avvicinarsi maggiormente ai Colleghi, non solo delle fasce di età più giovani, ma a tutti.

La ristrutturazione della Segreteria SIRM, rinnovata nella composizione e nelle funzioni, con una attenzione ancora più puntuale alle esigenze dei Soci e dotata ora di un coordinamento centrale che si occupa di tenere e facilitare i rapporti con le Istituzioni, con le altre Società Scientifiche Nazionali e con le Società Radiologiche Internazionali, è una svolta importante e necessaria. Il cambiamento è stato portato avanti in collaborazione e in continuità con la Segreteria SIRM “storica” e con la Segreteria di SIRM Srl, che hanno contribuito grandemente a realizzare gli obiettivi fin qui raggiunti.
Rivedendo questo lungo elenco, mi viene in mente tutto questo lungo, difficile anno, che per me è stato caratterizzato dall’esperienza straordinaria, impegnativa ma affascinante, che è la Presidenza SIRM.

Tra poco è Natale, momento sempre importante, di unione, per noi e per le nostre famiglie, e voglio sperare anche per tutta la nostra comunità professionale. Avremo l’occasione di passare qualche giorno in serenità, pensando più a noi stessi che al lavoro, anche se comunque molti di noi saranno impegnati per garantire l’assistenza anche nei giorni festivi.

Vi Auguro di trascorrere le Feste in serenità con i Vostri affetti, tra cui, sono sicuro, ci sono anche i Colleghi con cui condividete la vita lavorativa; all’inizio dell’anno cercherò di illustrarvi i progetti della Società per il 2022.

Nel frattempo, Buon Natale a tutti!!!

Presidente SIRM
Dr. Vittorio Miele

Condividi

Copia il link negli appunti

Copy