iRadiology: la radiologia a portata di smartphone

Federico Bruno, Massimo Benenati

L’utilizzo di risorse e contenuti informatici tramite pc, tablet e smartphone, è ormai parte del quotidiano di tutti, non solo per l’informazione e la comunicazione, ma anche per l’intrattenimento e la “digitalizzazione” di numerosissime attività di vita quotidiana.

L’era digitale ha anche profondamente cambiato l’approccio verso molti aspetti della vita professionale dei medici, in primis del radiologo, specialista che da sempre deve quotidianamente confrontarsi e saper padroneggiare gli avanzamenti tecnologici delle apparecchiature radiologiche e dei sistemi informatici di archiviazione, elaborazione gestione delle immagini biomediche. Anche la formazione e l’aggiornamento professionale sono sempre più mediati dai dispositivi elettronici, che permettono di consultare l’enorme quantità di informazioni che il web ci rende accessibili, e di creare reti sociali di comunicazione tra professionisti.

Abbiamo quindi pensato di testare e valutare alcune delle centinaia di risorse digitali a scopo educazionale in radiologia, tra applicazioni, siti, e canali social che possono essere utili strumenti per l’attività quotidiana sia degli specializzandi che dei radiologi più esperti. 

APPLICAZIONI (IOS/ANDROID) 

Diagnologic: è un vero e proprio social network dedicato ai radiologi. Creando il proprio profilo, si entra a far parte di un forum dove poter condividere e commentare casi clinici con gli altri utenti iscritti. 

e-Anatomy: questa app contiene atlanti di anatomia sezionale TC e RM di elevatissima qualità di encefalo, rocche petrose e massiccio, torace, addome ed arti superiori e inferiori. È possibile scegliere di visualizzare selettivamente specifiche strutture (es. vasi, muscoli, legamenti, nervi, sostanza bianca/grigia, etc…), nonché la segmentazione dei territori vascolari encefalici, dei segmenti polmonari ed epatici, delle stazioni linfonodali, e molto altro. L’app contiene anche alcuni diagrammi ed illustrazioni anatomiche. La versione completa è a pagamento (circa 90 euro/anno). Alcune alternative gratuite, ma altrettanto valide, sono l’app CT Scan Cross Sectional Anatomy, Atlas of MRI Brain Anatomy, e Radioanatomy. Quest’ultima è strutturata in quattro moduli (Head&Neck, Body, MSK, Lymph Node) scaricabili gratuitamente e molto completi; la visualizzazione delle immagini a scorrimento continuo facilita la consultazione. 

Chest X-Ray Interpretation: un piccolo manuale sull’RX del torace molto ben strutturato all’interno di questa app. Le varie sezioni (approccio sistematico, criteri di correttezza, anatomia) sono organizzate per patterns patologici, con una breve trattazione sistematica testuale e numerose tabelle e schemi illustrati. Dello stesso sviluppatore, l’app X-Ray Interpretation contiene diverse sezioni didattiche sulla radiologia addominale e dello scheletro, anche se con un’organizzazione dei vari moduli più disomogenea e meno sistematica. 

UBC Radiology: app della British Columbia University contente brevi schede di approccio alla lettura degli RX torace e dell’addome e della TC encefalo, oltre a numerosi quiz e casi clinici su anatomia e indicazioni agli esami strumentali. 

MRI Physics e MRI Sequences: le numerose sezioni di queste due app contengono un compendio di fisica e tecnica di tutte le sequenze RM, con una trattazione completa e molto didattica. 

Radiology Measurements: raccolta molto completa e ben organizzata di valori di normalità per misure anatomiche in vari distretti corporei, con range di riferimento in maschi, femmine, e bambini. I moduli di sistema nervoso centrale, cardiovascolare, addome e collo sono attivabili a pagamento (acquisto in app versione PRO 14.99 euro) 

Radiology Toolbox: questa app contiene calcolatori e tabelle con valori di riferimento per gli esami ecografici, TC, RM, e di medicina nucleare. Tra le funzioni, segnaliamo il calcolatore del filtrato glomerulare, per il volume vescicale, ed il washout degli adenomi surrenalici. La versione PRO (acquisto in app 4.99 euro) sblocca numerose ulteriori funzioni. Anche l’app Radiology Tutor contiene diversi calcolatori per la valutazione del TNM, criteri RECIST, follow-up del nodulo polmonare, etc.…Utilissimo per la comunicazione della classe di dose, un convertitore DLP-mSv per i vari distretti corporei. 

SITI WEB 

Radiopaedia (https://radiopaedia.org): non ha certamente bisogno di presentazione. È la Wikipedia della radiologia, con migliaia di articoli e casi redatti su base collaborativa con riferimenti bibliografici e costantemente aggiornati. Da alcuni anni, gli editors della piattaforma propongono anche diversi corsi accessibili a pagamento, alcuni dei quali sono visualizzabili gratuitamente sul canale Youtube Radiology Channel. Radiopaedia.com è collegato anche ad una pagina Twitter (@Radiopaedia) che propone giornalmente casi clinici radiologici. 

The Radiology Assistant (https://radiologyassistant.nl): sito educazionale estremamente didattico. Le sezioni d’organo coprono le principali patologie, e gli argomenti sono trattati in modo sistematico, e corredati da immagini, tabelle, e figure illustrate. 

Learning Radiology (https://learningradiology.com): anche questo sito contiene un vasto numero di lezioni e appunti sotto forma di slide. Gli argomenti sono trattati in modo molto – forse troppo – schematico. La sezione “Recognizing” risulta ben fatta e utile soprattutto agli specializzandi per l’approccio allo studio dell’rx del torace. Anche questo sito ha una sua pagina Twitter (@radsigns) dove vengono pubblicati casi clinici. 

Geeky Medics Radiology Tutorials (https://geekymedics.com/category/osce/data-interpretation/radiology/): fornisce guide chiare e concise che riassumono i punti cruciali da focalizzare nei più frequenti tipi di esami radiologici, da TC cranio a RX caviglia, il tutto con fantastiche icone in stile vintage “8 bit”. 

Radiology Café (https://www.radiologycafe.com), basato su esperienza d’oltremanica, ha lo scopo di offrire le migliori risorse educazionali per i più giovani radiologi e raccoglie numerose serie di tutorial con casi quiz; il sito inoltre fornisce consigli e simulazioni per gli esami di abilitazione alla professione radiologica nel Regno Unito. Inoltre, un numeroso elenco di siti e altre risorse elettroniche (linee guida, lezioni, atlanti, etc.…) è consultabile alla pagina web di Radiology Education (https://radiologyeducation.com).

Condividi

Copia il link negli appunti

Copy