DM Salute del 14 gennaio 2021, pubblicato su GURI n. 65 del 16 marzo 2021. Determinazione degli standard di sicurezza e impiego per le apparecchiature a risonanza magnetica e individuazione di altre tipologie di apparecchiature a risonanza magnetica settoriali non soggette ad autorizzazione

Definisce le condizioni di sicurezza per l’utilizzo clinico di impianti di Risonanza Magnetica. Identifica il responsabile della sicurezza clinica e dell’efficacia diagnostica dell’apparecchiatura; identifica il responsabile della prestazione diagnostica. Nell’allegato del decreto è riportato un esempio di scheda anamnestica e di consenso informato.

D. Lgs. 101 2020 del 31 luglio 2020 pubblicato su GURI n. 201 del 12 agosto 2020. Attuazione della direttiva 2013/59/Euratom, che stabilisce norme fondamentali di sicurezza relative alla protezione contro i pericoli derivanti dall’esposizione alle radiazioni ionizzanti

Stabilisce le norme fondamentali di sicurezza relative alla protezione contro i pericoli derivanti dall’esposizione alle radiazioni ionizzanti ad uso medico e non medico. Particolare interese per l’attività radiologica rivestono: Titolo I – Campo di applicazione; Titolo II – Definizioni; Titolo XI – Esposizione dei lavoratori. Titolo XII – Esposizione della popolazione.

Documento INAIL-ISPESL 2020. APPARECCHIATURE IBRIDE DI TIPO RM-PET E RM-RT. Indicazioni operative per le regole di sicurezza nell’utilizzo

Integra il DM 14 gennaio 2021 relativo alla determinazione degli standard di sicurezza per l’impiego delle apparecchiature ibride RM (lettera G dell’allegato). Indica le modalità operative e le responsabilità nella installazione e gestione delle apparecchiature ibride radiologiche-medico nucleari (RM-PET) e radiologiche-radioterapiche (RM-RT)

Legge 24 2017 del 8 marzo 2017. Legge Gelli. Pubblicata su GURI n. 64 del 17 marzo 2017. Disposizioni in materia di sicurezza delle cure e della persona assistita, nonché in materia di responsabilità professionale degli esercenti le professioni sanitarie

Detta norme per la sicurezza delle cure, regola la responsabilità professionale degli operatori sanitari, in termini penali, civili, amministrativi. Regola gli obblighi assicurativi e dispone norme riguardo i consulenti nei processi per responsabilità sanitaria.