Progetto Linee Isocrone SIRM

Il Progetto Linee Isocrone, promosso dalla SIRM, si pone l’ambizioso obiettivo di mappare ogni regione, definendo il numero minimo di Hub di II livello, che prevedano una radiologia H24 dotata non solo di diagnostica avanzata (TC/RM), ma anche di Radiologia interventistica, Neuro e body, con strumentazione adeguata e personale formato per trattare compiutamente le urgenze-emergenze più frequenti, quali l’ictus, l’infarto miocardico ed il politrauma. 

La proposta individua i presidi in grado di trattare le urgenze/emergenze, che, in un giorno feriale, il mercoledì, nell’ora di punta, ore 13, possono essere raggiunti, con un mezzo privato, entro 1 ora, dalla popolazione regionale. Essa indica, di conseguenza, anche il numero minimo di guardie attive di Medici Radiologi, 24/24 ore e 365/365 giorni all’anno, che offrano, oltre alla diagnostica ecografica, radiologica e TC, anche un servizio di radiologia interventistica, neuro e body. E’ stata rispettata la suddivisione provinciale e/o per macro-aree e sono state considerate le strutture ospedaliere di rilievo già presenti sul territorio in modo da velocizzare l’eventuale messa in atto della rete e ottimizzare le risorse umane e tecnologiche. Inoltre sono state individuate le zone che, data la particolare orografia del territorio e la difficile viabilità, rimangono purtroppo fuori della “golden hour”.

Condividi

Copia il link negli appunti

Copy